.
Annunci online

 
Tony_ 
nata voce sulitaria
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
 

Add to Technorati Favorites
  cerca


 

Diario | Poesia & Letteratura | Storia,Leggende,Religione & Culto | Web & Intrattenimento | Scienza, Medicina & Salute | Arte, Moda & Fotografia | Animali, Esseri viventi & Co. | Scienza,Fantascienza & Mistero | Articoli Prodotti & Pubblicità | Cinema, Tv, Musica & Spettacolo | Cucina, Alimenti & Bibite | Notizie & Politica | SPORT | Computer & Internet | Non tutti sanno che.... | Viaggi,Vacanze & Luoghi | GIOCHI |
 
Cucina, Alimenti & Bibite
1visite.

13 aprile 2008

IL COCOMERO QUADRATO

 
Forma dei vegetali
 
 
Chissà quant'è che dovremo aspettare per trovare anche in Italia le angurie quadrate!
Non sto scherzando e non si tratta di variazioni genetiche, ma l'idea di cambiare la forma a vegetali e frutti è nata in Giappone e sono anni che lì producono angurie quadrate.
Lo scopo?
E' più comodo il trasporto e la conservazione in frigo, è più facile tagliarle a fette ed infine i rifiuti occupano meno spazio.... e scusate se è poco!
Sfortunatamente, la diversa forma provova un calo della dolcezza del frutto che per tale motivo viene usato

 

prevalentemente per motivi decorativi. Dal momento che la produzione non è semplice e in Giappone non si producono molti esemplari (un migliao all'anno), il prezzo d'acquisto delle cubo-angurie è alquanto alto (circa 70 €).  Ma sempre in Giappone, nella fattoria di Kagawa, è stata prodotta anche l'anguria a piramide la cui coltivazione è ancora più difficoltosa e quindi costosa. Comunque, la creazione di nuove forme di cocomeri non si limita alle semplici forme geometriche… ed ecco nascere l'anguria dal volto umano, giusto per divertimento....
 
  Non si conoscono nei dettagli i metodi di coltivazione, ma 
 vengono utilizzati dei 
contenitori (probabilmente di plastica
 trasparente) come  questi 
nei quali viene fatto 
crescere il frutto.
 Il processo è stato, 
ovviamente, brevettato dall'azienda 
 produttrice 
giapponese così come gli studenti della  "Atsumi
 Agricultural High School
" hanno inventato e brevettato, invece,
 il "Kaku-Melo",  un melone quadrato nel quale le qualità
  organolettiche sono rimaste, invece, inalterate!  
Ma altrove qualcuno si è divertito a farlo con le zucche ed ecco arrivata   CRW_1002s
anche la zucca quadrata.
Dal momento che l'idea può coinvolgere altri vegetali, la cosa non finisce mica qui. La "JR Chiba Midori Asahi cucumber departmental meeting" produce  gli “Heart stick” ed gli “Star Festival stick”, cetrioli a forma di cuore e di stella. Costano un poco di pù dei normali cetrioli ma in cucina il risultato estetico è straordinario.
Sono chiamati "vegetali incubati" e quelli semplicemente rettangolari, come solito, sono più facili da stipare e da pelare. Anche gli Emirati Arabi, per motivi di stoccaggio e di trasporto, si sono orientati verso tale tipo di coltivazioni incluso i pomodori quadrati. Oggi, non è difficile trovare negozi che vendono dei kit per cimentarsi in giardino nella produzione di vegetali o frutti dalle forme inusuali e divertenti.
Grazie all'uso di stampi è possibile creare zucchine a forma di spighe o cetrioli a forma di gattino.
Qualcuno dice che è possibile manipolare anche la forma delle radici... chissà avremo così anche patate e carote dalle forme più bizzarre. Per ora accontentiamoci di questa strana radice che sembrerebbe vera.... non è certo facile, chissà.... se fosse stata modellata sarebbe un capolavoro, mentre se fosse naturale diventerebbe davvero un miracolo.
E ' la radice di una fleeceflower (Polygonum baldschuanicum Regel), una delle tante piante curative cinesi, molto apprezzata per le sue proprietà dietetiche e curative comprata da un cinese su una bancarella di verdure, in una città della Cina orientale nella provincia di Shandong.
 
 
 
 
 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. cocomero quadrato kaku-melo frutta geometrica

permalink | inviato da feel il 13/4/2008 alle 19:18 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

14 dicembre 2007

Le più costose bottiglie di vino

The 10 Most Expensive Bottles of Wine
 
 
Anche se amo il vino e per me non v'è pranzo senza che ne possa bere un bicchiere di quello "buono", non sono un intenditore e nemmeno un collezionista.
Per questo, forse, non spenderei cifre esagerate per una bottiglia che non aprirei mai o che non saprei in grado di conservare.
Sta di fatto che vi sono bottiglie di vino che valgono quanto un piccolo appartamento, almeno da quello che leggo su quest'articolo apparso su Forbes ed in cui sono elencate le più costose bottiglie vendute nelle aste.
 
Le 10 bottiglie di vino più costose
La gente investe in costose bottiglie di vino per vari motivi, per il palato o per altri strettamente finanziari.
Sebbene non si può bere un Picasso, è tuttavia possibile, nel corso di un pranzo, bersi più di 93.000 euro con una sola bottiglia di vino Cheval Blanc del 1947.
Per comporre la lista seguente è stata consultata una casa d'asta esperta di vino ed alcuni collezionisti.
Le cifre sono impressionanti, ma ogni bottiglia ha una storia diversa.
"Dal 2000 in poi, il mercato è in ripresa ed ha raggiunto i massimi livelli. Si può fare un'analogia con ciò che succede nel mercato dell'arte e con gli impressionisti d'arte moderna", secondo Peter D. Meltzer esperto d'aste di vini. In parte egli attribuisce il successo anche alla proprietà di alcuni vini che sono rari ma in buone condizioni e di nota provenienza. Meltzer cita anche l'avvicendarsi di nuove personalità come motivo per cui il mercato è in fiamme.
"Vi sono nuovi valori e per gli operatori possedere vino è chic ed è un modo di fare colpo.  Alcuni acquistano con la speranza di fare, col tempo, dei buoni investimenti".
E questo è possibile, considerando che il fortunato che ha acquistato una bottiglia Château Lafite del 1982 o una Mouton Rothschild, spendendo all'epoca circa 300 €, oggi ne può recuperare fino a 7.000. Le bottiglie che valgono molto sono ben note. Dopo tutto c'è un motivo se gli enofili chiamano tali vini "blue chip".
La parte da leone la fanno i Margaux, Mouton-Rothschild, Latour, Haut Brion, Petrus, Cheval Blanc e il vino dolce, d'Yquem.
Altri vini in lista appartengono ad aziende i cui (storici) nomi non esistono più, come il l' Inglenook Cabernet Sauvignon del 1941 (Francis Ford Coppola ne acquistò due di bottiglie nel 2004). Un altro vino ricco di storia  è il Penfolds Grange del 1951.
 
[Nota: - Nella lista trovate nome del vino e annata; dopo la foto segue poi anno e asta (o luogo) dove la bottiglia è stata venduta ed il suo prezzo. Tale prezzo, se non specificato diversamente, si riferisce ad una sola bottiglia]. 
 
 
 
1.   Château Lafitte 1787

Decembre 1985, Christie's, Londra - € 108.500 ($ 156,450)
 
 
2.   Château d'Yquem 1787

Febbraio 2006, Antique Wine Company, Londra - € 69.000 ($ 100,000)
 
 
3.   Penfolds Grange Hermitage 1951

Maggio 2004, Melbourne, Australia € 30.000 ($ 50,200 dollari australiani)
 
 
4.   Cheval Blanc 1947

Luglio 2006, Vinfolio, San Francisco, € 23.400 ($ 33781) bottiglia da 750 ml. (€ 93.700 per bottiglia di 3 litri)
 
 
5.   Château Mouton-Rothschild 1945

Settembre 2006, Christie's, Los Angeles, € 19.900 ($ 28,750) (una confezione Magnum da 6 è stata acquistata per € 239.000)
 
 
6.   Montrachet Domaine de la Romanée Conti 1978

2001, Sotheby's, New York,  € 16.600 ($ 23,929)
 
 
7.   DRC Romanée Conti 1934

Giugno 2006, Hart Davis, Chicago,  € 13.900 ($ 20,145)
 
 
8.   Inglenook Cabernet Sauvignon Napa Valley 1941

Ottobre 2004, Zachys Los Angeles, € 17.110 ($ 24,675)
 
 
9.   Romanée Conti 2003

 Rivenditori, € 3.200 ($ 4650)
 
 
10.  Chateau Petrus   2005

 Rivenditori, € 2.200 ($ 3176)
 
 

Libera traduzione e adattamento dell'articolo di Forbes Traveller: "The 10 Most Expensive Bottles of Wine" di Alice Feiring - Wed Dec 06 -
 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. vino

permalink | inviato da feel il 14/12/2007 alle 20:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
dicembre